Storia del tradimento di Anna, 28 anni, Cosenza

Tradire il mio compagno? No, non mi succederà mai. Una relazione è completamente fuori questione! L’ho sempre pensato, fino a un paio di mesi fa.

Mi chiamo Anna, ho 28 anni e da cinque anni convivo con il mio ragazzo in un elegante appartamento situato nel centro di Cosenza. Mi piace vivere qui, anche se è un luogo abbastanza rumoroso. Adoro essere sempre circondata da molte persone. Lavoro come impiegata in un’azienda di medie dimensioni.

Dopo una giornata stressante in ufficio, mi piace incontrare le mie amiche e andare a ballare. È soprattutto questo il punto critico della mia relazione.

Gianni, il mio fidanzato, ha cinque anni più di me, ma non condivide i miei stessi interessi. Inoltre ama rimanere seduto davanti allo schermo del suo amatissimo computer. Sul suo scaffale sono accatastati moltissimi CD e DVD. Credo che conosca tutti, ma proprio tutti i giochi per il computer presenti sul mercato. Il postino consegna regolarmente i più recenti giochi per il PC. Inoltre non esce di casa per andare a lavoro, dato che lavora da casa come libero professionista.

Vincitore del test “Avventura”

Adultfriendfinder Logo

Trova una relazione bollente su AdultFriendFinder

 

Discreto e sicuro

Elevata percentuale femminile

Oltre 75 milioni di membri

Trova relazioni ❱❱
Penso spesso agli inizi della nostra relazione. Eravamo così felici. Mi aiutava tanto nelle faccende domestiche e tutte le sere ci coccolavamo. Durante i fine settimana uscivamo insieme. Quanti film abbiamo visto insieme al cinema! Purtroppo per quanto riguarda il ballo sapevo che non lo entusiasmava, ma abbiamo fatto molte cose insieme. Per esempio, andavamo spesso anche a nuotare. Oggi, Gianni pesa 15 chili in più rispetto a quando ci siamo conosciuti. Con questo peso adesso non vuole più presentarsi in pubblico in piscina.

Preferisce stare seduto al computer, scatenarsi in una guerra virtuale mangiando patatine e non mi aiuta più nelle faccende domestiche. Gli ho chiesto più volte di cambiare, ma ciò comporterebbe uno sforzo troppo grande e quindi è stato impossibile. Ho sempre sopportato tutto e a un certo punto la mia stessa vita è iniziata a precipitare. A casa ero sempre di cattivo umore, così uscivo sempre più spesso con le mie amiche. Insieme ci siamo immerse nella vita notturna di Cosenza. La mia migliore amica è single e ha sempre saputo come conoscere molti uomini.

Inizialmente non nutrivo nessun interesse a conoscere altri uomini. Fino a quando ho incontrato Julien. Julien è il sogno di tutte le donne e il contrario di Gianni. È francese e, come tutti i francesi, molto romantico. Quando l’ho visto per la prima volta in piedi al bar, ne sono rimasta immediatamente affascinata. Ama giocare a calcio e si vede. Un sedere sodo e un bellissimo addome muscoloso, ero persa e smarrita. Inizialmente non volevo parlare con lui, ma alla fine ho ceduto al suo fascino. Un cocktail, sono diventati due poi tre e così via. Abbiamo ballato tutta la notte.

Il giorno dopo ho avuto una grande discussione con Gianni, il computer era sempre più importante di qualsiasi altra cosa. Quella stessa sera per caso ho incontrato di nuovo Julien. Ha capito subito che qualcosa non andava, anche se ci conoscevamo soltanto da un giorno. Anche se non gli ho raccontato del mio fidanzato, è stato comprensivo ed è riuscito a farmi ridere continuamente.
Quella stessa sera sono andata con lui nel suo appartamento. In realtà mi voleva offrire soltanto un ultimo cocktail preparato da lui stesso. Ma quando l’ho visto in piedi in cucina e si è girato verso di me, io l’ho baciato. Ha risposto al mio bacio con passione e io volevo di più. Il sesso è stato incredibile. Non ricordavo di aver mai avuto del buon sesso. Anche a Julien è piaciuto molto.

Da quel momento ci siamo incontrati periodicamente e da un tradimento è nata una relazione. Gianni non si accorgeva che io ero diventata un’estranea. Discutevamo continuamente e non abbiamo avuto dei rapporti sessuali per molto tempo. Mi sentivo male. Quando guardavo Gianni negli occhi, mi sentivo sempre la coscienza sporca e quando ero con Julien, da una parte ero felice e dall’altra provavo vergogna di me stessa per essere diventata disonesta a causa di quest’uomo. Era orribile.

Julien mi disse che mi amava e che voleva vivere con me in un appartamento. Dopo un po’ di tempo, quando non riuscivo più a trovare delle scuse, gli ho detto la verità. Sono tornata a casa affranta e ho detto la verità a Gianni. Ha iniziato a gridare contro di me, a gettare tutti i suoi CD per casa e mi ha chiesto come avevo potuto fargli questo dopo tutti quegli anni. In realtà non era mai stato geloso quando uscivo con le mie amiche. Ha preparato le sue valigie e se n’è andato da sua madre.

Stavo malissimo. Ero tutta sola in casa e avevo la sensazione di aver perso tutto. Sono rimasta seduta nel nostro appartamento da sola e ho capito la portata della tragedia. Avevo perso un rapporto di molti anni per un tradimento. Mi vergognavo di me stessa! Da allora non ho più visto Julien.

Dopo una settimana Gianni è tornato nel nostro appartamento. Ho visto quanto stava male. Aveva parlato molto con sua madre e con i suoi amici, si era accorto che mi aveva trascurata molto. Mi ha detto che gli mancavo tanto e che aveva commesso degli errori. Tuttavia non ci siamo più visti per due mesi.

Ho pensato spesso al nostro amore e mi chiedevo come fossimo arrivati fino a quel punto. Ero stata infedele e avevo distrutto tutto con la mia relazione. Entrambi però ci siamo accorti di quanto abbiamo perso e ci siamo incontrati di nuovo per un’ultima spiegazione. Apparteniamo l’uno all’altra e per questo motivo abbiamo deciso di iniziare di nuovo. È difficile, molto difficile, dobbiamo impegnarci molto tutti e due, ma il nostro amore ha vinto. Nel fine settimana usciamo di nuovo insieme, facciamo molto più cose insieme. Per esempio facciamo dello sport. Gianni è diventato molto geloso, ma lo capisco, dopo tutto, è colpa mia se siamo arrivati a questo punto. Ma crediamo tutti e due in un futuro insieme. Anche se è stato un momento difficile, ci ha cambiato in meglio.

Anche di interesse:

  1. Storia del tradimento di Beatrice, 31 anni, Modena
  2. Resoconto del tradimento di Mauro, 53 anni, di Milano
  3. Racconto del tradimento di Emilia, 35 anni, di Genova
  4. Racconto del tradimento di Giovanni, 27 anni, di Torino
  5. Donna, 47 anni, di Sanremo, racconta il suo tradimento